Liturgia - Parrocchia San Michele Arcangelo

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Liturgia

CALENDARIO LITURGICO

ANNO LITURGICO

  


MINISTRI STRAORDINARI DELL'EUCARESTIA

Questo ministero scaturisce dalla carità apostolica della Chiesa verso gli anziani e i malati e soprattutto dalla consapevolezza che la Chiesa è in Cristo tutta ministeriale e manifesta la sua diaconia attraverso la varietà dei ministeri ordinati, istituiti, riconosciuti e di fatto.
Va subito sottolineato che il Ministro straordinario è un operatore Caritas, un membro dell’Unitalsi… e non principalmente un fedele che svolge un ministero liturgico.
A questo ministero riconosciuto possono accedere uomini e donne, perché partecipi del sacerdozio battesimale-cresimale, cioè del ‘sacerdozio comune dei fedeli’, che è partecipazione all’unico sacerdozio di Cristo.  Nella nostra parrocchia questo servizio è reso grazie alla disponibilità di Antonella Arcidiacono, Laura Remino, Maria Rosaria Lodico, Gioacchino Lodico.

COMMISSIONE LITURGICA

CORO

MINISTRANTI

Lo scopo della Commissione liturgica parrocchiale , il cui coordinatore è Maurizio Confalone, è di riunire i responsabili dell’animazione e della presidenza liturgica (cantori, lettori, ministranti, presbiteri…) per determinare e disporre tutto quanto è necessario affinché la partecipazione dei fedeli corrisponda ai tre criteri fondamentali e sia cioè consapevole, attiva, fruttuosa.

ll coro di animazione della messa delle 11:00 della domenica diretto da Giuliano Rada si incontra il mercoledi sera per provare i canti.
Il cordo di animazione della messa delle 18:15 del sabato diretto da Maurizio Confalone si incontra il venerdi sera per le prove.

“Chierichetto” o “ministrante”? Che differenza c’è? Nessuna. Le due parole indicano esattamente il medesimo ruolo. Semplicemente “ministrante” è stata introdotta da qualche anno per provare a specificare meglio il ruolo con un nome che spiega la funzione. Questa parola, che a prima vista può sembrare un po’ difficile, deriva da “ministero”. È usata per definire il servizio che il sacerdote, i ministri straordinari per la distribuzione della s. Comunione, i lettori, prestano a Dio e al suo popolo riuniti per la celebrazione della Messa. Quindi i ministranti sono realmente dei ministri: servono Dio e il suo popolo aiutando il sacerdote e tutti i fedeli a pregare partecipando alla Messa nel miglior modo possibile. Aiutando il sacerdote nello svolgimento di determinate azioni liturgiche, i ministranti servono realmente Gesù!

 
Torna ai contenuti | Torna al menu